Acciai da costruzione: nuovo studio statistico sui costi di taglio

La sezione Acciai da Costruzione di Assofermet ha realizzato per la prima volta uno studio statistico per analizzare i costi medi di taglio nelle lavorazioni di acciaio. L’analisi riguarda, in particolare, le barre tonde in acciaio al carbonio e in acciai legati e fa riferimento ai costi di taglio sostenuti dai centri di servizio di acciai da costruzione nel corso del 2023.

Lo studio č stato realizzato tramite un questionario anonimo che ha coinvolto 31 siti a cui č stato chiesto di riportare l’impatto dei costi di taglio sul valore complessivo delle proprie attivitā svolte. Il risultato č un documento in cui sono stati riportati i costi medi di taglio delle imprese che hanno risposto al questionario. Le prime pagine dello studio, disponibile per le aziende associate, spiegano nel dettaglio come sono stati ricavati i numeri disponibili nel documento.

Il progetto č stato realizzato con l’obiettivo di valorizzare l’attivitā offerta dai centri di servizio di acciai da costruzione. Assofermet intende, infatti, dare alle piccole e medie imprese associate uno strumento utile per analizzare questi costi fornendo un servizio spesso non presente in alcune realtā imprenditoriali. La vendita di un servizio senza conoscerne il costo si traduce, per l’azienda, in una possibile perdita di marginalitā e nello svilimento del servizio richiesto ed eseguito con professionalitā. Secondo il gruppo di lavoro che ha realizzato lo studio, il servizio di taglio implica oggi importanti investimenti in spazi, macchinari, personale e formazione. Si tratta di investimenti ai quali il mercato non riesce a conferire il loro reale valore, spesso non compreso neanche nel prezzo di vendita. A questo si aggiunge la necessitā di creare consapevolezza e cultura, lungo tutta la filiera, sulla necessitā di invertire rotta in merito alla valorizzazione del servizio di taglio. Il rischio č che presto potrebbero emergere gravi problematiche legate all’insostenibilitā economica dell’attuale “banalizzazione” del servizio dei tagli: problematiche che potrebbero mettere in difficoltā sia chi fornisce questo servizio sia chi ne usufruisce.

Con questo studio, Assofermet si augura che si possa compiere il primo passo verso un sempre maggiore riconoscimento dell’attivitā delle imprese del settore.


Questo sito utilizza cookie tecnici e profilativi, sia propri che di terze parti, per migliorare le funzionalità e per inviarti pubblicità e contenuti in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.